4 opportunità esclusive del Social Media Marketing

Ascolto, Dialogo, Partecipazione, Valore aggiunto: sono i valori fondamentali di una strategia di Social Media Marketing orientata all’interazione e al coinvolgimento, oltre che a creare passaparola.

Ma cosa vuol dire, tradotto concretamente in azione?

 

    1. Sui social media la comunicazione è diretta ed immediata: i clienti si aspettano di interagire con una persona, non con un robot. Abbandona il burocratese aziendale e sii autentico, solo così puoi instaurare fiducia, stimolare il passaparola e creare connessioni reali. Se poi riesci anche ad andare oltre, cioè ad umanizzare l’azienda/brand ed i tuoi dipendenti, tanto meglio. Racconta aneddoti, episodi di vita aziendale concreta, descrivi il lavoro, esorta i dipendenti a dedicare anche solo un’ora alla settimana a scrivere qualcosa che li caratterizzi.
    1. Proponi sui social media offerte esclusive, dedicate esclusivamente ai clienti che partecipano attivamente in questi luoghi: questo li spingerà a condividere con le loro reti sociali le offerte che non sono disponibili attraverso altri canali. Potresti rendere disponibili dei buoni sconto anche solo per poche ore, giocando sull’effetto lancio a “sorpresa”, in modo che l’attenzione verso la tua pagina Facebook o di Twitter si mantenga alta. Inutile dire che è solo un esempio: libera la tua fantasia.
    1. Il valore aggiunto che devi far percepire non dovrebbe essere solo economico: sollecita il feedback con domande dirette, stimola i clienti a condividere la loro esperienza sui tuoi e sui loro social network. Sii pronto a risolvere i problemi dei clienti, ma pensa anche in modo laterale. Hai mai riflettuto sulla forza della rete e sul potenziale di molte persone nella risoluzione di una problematica che non richieda specifiche competenze tecniche? Chiedi la loro opinione anche per le tue scelte aziendali e tienila in considerazione. Ecco cosa vuol dire essere trasparente a 360 gradi, generare coinvolgimento.
  1. Cogli l’opportunità di vendere servizi e di facilitare i metodi di acquisto su questi canali. Ma non utilizzare le pagine solo a questo scopo, cioè evita di spammare. Non solo perderesti un’opportunità preziosa, ma anche credibilità. Nel caso peggiore, potresti trasformare il passaparola da positivo in negativo. Cosa può esserci di peggiore dell’essere considerato uno spammatore? Forse solo il furto e l’assassinio. Ma se rispetti le regole di questi luoghi, non avere paura di testare e sperimentare: colleziona risultati, studiali ed utilizzali per migliorare e crescere.

Dall’interazione reiterata nasce il coinvolgimento, ma è vero anche il contrario.