Coca-Cola: – advertising tradizionale, + social media

Un articolo pubblicato recentemente su socialmediatoday (uno dei miei canali preferiti di informazione) evidenzia le innovazioni della strategia pubblicitaria di Coca-Cola, che ha aumentato gli investimenti nei social media e ha diminuito le spese pubblicitarie del 6,6% nel 2010.

Secondo una portavoce del brand, la TV è ancora un mezzo importante per la promozione del marchio, ma molte delle campagne pubblicitarie e promozioni più recenti hanno puntato sui media on-line (Facebook e YouTube).

Con il lancio di Coke Zone, un sito social media oriented che offre ai fan della bevanda un accesso a contenuti esclusivi e condizioni speciali, Coca-Cola dimostra di avere compreso chiaramente il valore dell’integrazione del marketing on-line ed off-line.

social coca cola Mediante l’utilizzo dei social media, Coca-Cola ha potuto interrompere il ciclo di fine/ inizio delle campagne di comunicazione più tradizionali.

La strategia sui social media di Coca-Cola è orientata verso un coinvolgimento ed un engagement sostenibili a lungo termine, con ripercussioni positive anche sull’advocacy e sulla brand loyalty.

Anche gli altri marchi di bevande dovrebbero “svegliarsi”.
I social media non riguardano solo le campagne di buzz o di lancio di nuovi prodotti, possono essere utilizzati in modo efficace per coinvolgere i consumatori su base continuativa al fine di rafforzare le relazioni con il brand.

E forse è arrivato il momento che anche gli altri settori del mercato riconsiderino i propri investimenti pubblicitari. Quando inizieranno seriamente a valutare delle alternative per incrementare la propria brand loyalty, anziché investire fior fiori di quattrini nei soliti canali e nell’advertising tradizionale?